Archive | maggio, 2011

Il direttore dell’UNESCO inaugura una piazza per la tolleranza e la pace in Haifa

30 mag

unesco-tolleranza

Nel Medio Oriente, Haifa è nota come una città con le maggiori diversità etniche e religiose della regione, essendo abitata da ebrei, cristiani, musulmani, drusi e baha’i. Nella sua prima visita ai giardini baha’i della città, il direttore generale dell’UNESCO ha parlato delle sfide delle società multiculturali. «La gestione della diversità pone alcuni dei più […]

Arresti nel corso di una campagna ufficiale per bloccare lo sviluppo dei baha’i iraniani

26 mag

bahai-institute-higher-education-support

Le incursioni fatte in una trentina di case di baha’i che offrivano corsi di studio a giovani membri della comunità ai quali il governo impediva di accedere alle università è la più recente azione nella politica in atto in Iran di confinare la sua maggiore minoranza religiosa non musulmana ai margini della società. Dopo la […]

Ritornati nella prigione di Evin due dirigenti baha’i iraniani

25 mag

ritornati-prigione-Evin-iran

Le due signore fra i sette dirigenti baha’i iraniani messi in prigione sono state ritrasferite nella famigerata prigione Evin di Teheran. La Baha’i International Community ha confermato che Fariba Kamalabadi e Mahvash Sabet sono ritornate dietro le sbarre della prigione in cui la loro detenzione ha avuto inizio tre anni fa. Il trasferimento delle due […]

Irruzioni contro un programma educativo baha’i aggiornamento

23 mag

bahai-institute-higher-education

Facendo seguito all’articolo pubblicato in questa sede ieri, secondo le ultime notizie le incursioni sono state fatte sabato 21 maggio e ne sono state oggetto ben 30 case a Teheran, Karaj, Isfahan e Shiraz. Si è saputo infine che sono stati arrestati circa 14 baha’i. Per leggere l’articolo in inglese aggiornato si vada a: http://news.bahai.org/story/825

Irruzioni contro un programma educativo baha’i

22 mag

bahai-institute-higher-education

Le case di parecchi baha’i iraniani, attivi in un’iniziativa della comunità che ha lo scopo di fornire un programma di studi superiori ai suoi giovani membri ai quali si impedisce di entrare nelle università sono state oggetto di una serie di irruzioni coordinate. Secondo le prime notizie pervenute le irruzioni hanno avuto luogo ieri in […]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi