Arrestati alcuni baha’i che avevano offerto corsi scolastici in una regione dell’Iran colpita da un terremoto

15 mar

L’Assemblea Spirituale Nazionale dei Baha’i d’Italia è stata informata che le autorità iraniane hanno arrestato alcuni baha’i che avevano offerto corsi scolastici ai bambini di una regione dell’Iran devastata da un terremoto sette anni fa.

La Baha’i International Community ha confermato che questo mese sono stati arrestati quattro baha’i perché avevano offerto corsi di scuola materna nella provincia iraniana di Kerman a sud est di Teheran. Altri due baha’i della città di Kerman sono stati arrestati domenica 13 marzo. La loro partecipazione a progetti educativi non è stato ancora confermata.

«Durante il terremoto del 2003 sono morte oltre 26.000 persone nella città di Bam e hanno perso la vita 1 su 5 insegnanti», ha detto Diane Ala’i, rappresentante della Baha’i International Community presso le Nazioni Unite a Ginevra.

«Questi baha’i hanno offerto ai bambini un servizio altamente necessario dato che il loro sistema scolastico era stato completamente distrutto».

La settimana scorsa, la Iran Student News Agency, ha riferito che il procuratore generale del tribunale rivoluzionario di Bam ha annunciato che «alcuni baha’i» sono stati arrestati per «aver promosso i propri programmi a Bam, Kerman e Teheran camuffandoli come scuole materne». Mohammad Reza Sanjari ha affermato che i baha’i «hanno approfittato» del bisogno di misure culturali, sociali ed educative prodotto dal terremoto.

«Questo recente giro di arresti è un ulteriore esempio della vasta persecuzione religiosa ingravescente svolta dall’Iran contro la sua minoranza baha’i che conta 300.000 persone», ha detto la signora Ala’i.

«Questa e altre recenti azioni suggeriscono che le autorità non si fermano davanti a nulla pur di tenere i baha’i lontani dai musulmani, anche quando i baha’i offrono un servizio a persone che ne hanno un disperato bisogno».

Questo mese, sono stati arrestati anche tre baha’i di Isfahan, due dei quali hanno 18 anni, mentre facevano scuola a dei bambini. I tre sono poi stati rilasciati.

Nelle prigioni dell’Iran si trovano attualmente 79 baha’i.

Vedi  l’articolo in inglese su alcuni baha’i arrestati per aver offerto corsi scolastici in una regione dell’Iran colpita da un terremoto.

Altri articoli collegati:

  1. Rinnovato sostegno ai sette dirigenti baha’i in prigione in Iran da parte di alcuni gruppi per i diritti umani Prosegue il sostegno mondiale ai sette dirigenti baha’i in prigione in Iran mentre uno di loro incomincia il suo quarto anno di detenzione....
  2. Il restauro di un luogo sacro fa luce sulla storia della regione Dopo oltre tre anni di lavori di restauro e conservazione, un luogo sacro baha’i offre ora un’immagine del retaggio industriale e spirituale di questa parte della Terra Santa....
  3. Le Nazioni Unite condannano la situazione dei diritti umani in Iran Le Nazioni Unite hanno nuovamente votato una forte condanna dell’Iran per la sua violazione dei criteri internazionali dei diritti umani. In oltre 20 anni di risoluzioni di questo genere contro...
  4. Ancora in carcere i sette dirigenti baha’i in Iran La Baha’i International Community ha saputo che i sette dirigenti baha’i in Iran restano in carcere per altri due mesi. Il processo contro i setti è finito il 14 giugno....

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi