Il tema della gioventù esaminato durante un Congresso interreligioso

13 lug

Un convegno di giovani ispira speranza e azione nella Repubblica Centrafricana

Perché un crescente numero di giovani in tutto il pianeta partecipino costruttivamente alla vita della società e contribuiscano al progresso sociale, è necessario un cambiamento fondamentale nel modo di vedere il ruolo della religione nella società.

Questo è stato uno dei punti principali presentati dalla delegazione della Baha’i International Community al 5° Congresso mondiale dei leader delle religioni universali e tradizionali, tenutosi in Kazakistan il 10-11 giugno u.s.

Al Congresso di quest’anno, presieduto dal Presidente del Kazakhstan, Nursultan Nazarbayev, hanno partecipato 80 delegati in rappresentanza di una decina religioni e di oltre quaranta paesi. Tra coloro che hanno partecipato c’erano Ban Ki Moon, Segretario generale dell’ONU e re Abdullah II di Giordania.

La Baha’i International Community era rappresentata da Joshua Lincoln, Segretario generale della Baha’i International Community, Serik Tokbolat dell’ufficio della Baha’i International Community presso le Nazioni Unite e Lyazzat Yangaliyeva, direttrice dell’Ufficio per l’informazione del pubblico dei baha’i del Kazakistan.

Il focus del Congresso è stato il dialogo tra le religioni e tra le religioni e i leader del pensiero e dei governi. Riflettendo sul Congresso, la signora Yangaliyeva ha commentato che la notevole diversità delle fedi presenti ha evidenziato la sfida e la necessità di cooperazione tra di loro se l’umanità vuole costruire un mondo più pacifico.

Durante una tavola rotonda dal titolo «L’influenza della religione sui giovani: educazione, scienza, cultura e mass media», il signor Lincoln ha parlato del cambiamento sociale positivo, dei giovani e del ruolo della religione.

«Le comunità religiose sono comunità pratiche nelle quali gli insegnamenti spirituali sono tradotti in realtà sociale», ha dichiarato. «All’interno di queste comunità, è possibile mettere in moto un processo di costruzione di capacità che consenta ai giovani di partecipare alla trasformazione della società e nello stesso tempo li protegga e li educhi».

Nei suoi commenti, il signor Lincoln ha parlato anche delle contrastanti immagini che caratterizzano oggi i giovani nel pensiero popolare. Le sue osservazioni hanno evidenziato le grandi promesse delle giovani generazioni, anche se vulnerabili alla radicalizzazione da una parte e all’apatia e all’inerzia dall’altro.

«I giovani possono vedere le contraddizioni di questo mondo», ha detto il signor Lincoln. «Sappiamo che i giovani hanno un acuto senso della giustizia, un grande desiderio di trovare un significato e uno scopo, di servire e di contribuire in modo significativo, una sete di conoscenza e un’innata attrazione per ciò che è buono e bello.

«Queste caratteristiche sono intrinseche, anche se possono rimanere latenti e sopite in intere popolazioni quando si trascurino l’educazione e la responsabilizzazione morale della gioventù».

Perché la religione possa svolgere un ruolo positivo, la leadership deve, però, «analizzare l’orientamento che si è profondamente radicato in tante comunità verso l’“altro” e sfidare le comuni pretese tanto nocive di godere di un accesso privilegiato alla verità, pretese che hanno alimentato alcuni dei più aspri conflitti nel mondo».

Il Congresso ha anche discusso i temi dell’estremismo religioso e della convivenza religiosa.

Convocato ogni tre anni, questo Congresso è un’iniziativa della Repubblica del Kazakhstan. La sua segreteria è diretta dal Presidente del Senato, Kassym-Jomart Tokayev. Il prossimo Congresso si terrà nel 2018.

Per leggere l’articolo in inglese on-line, visualizzare fotografie e accedere ai link si vada a: http://news.bahai.org/story/1060

Altri articoli collegati:

  1. La Regina apre il Giubileo di diamante con un ricevimento interreligioso Alcuni rappresentanti della comunità baha’i del Regno Unito hanno partecipato assieme ai membri di altre otto religioni a un incontro speciale per il Giubileo di diamante di Sua Maestà la...
  2. Un eminente oratore parla della giustizia e della riconciliazione L’instaurazione della giustizia e di una vera riconciliazione richiede una maggiore attenzione all’elettrizzante lavoro di ricostruire le relazioni umane sulla base dell’amore e della reciproca considerazione al di là di...
  3. Lo sviluppo sostenibile, tema di una conferenza a Rio Nel 1992, il Summit della terra di Rio è stato uno dei massimi eventi organizzati dalle Nazioni Unite. Ora, i leader di tutto il mondo si stanno preparando a ritornare...
  4. I baha’i che educano la loro gioventù «cospirano» contro lo stato Iran: I baha’i che educano la loro gioventù «cospirano» contro lo stato L’Assemblea Spirituale Nazionale dei Baha’i d’Italia ha saputo che circa nove settimane dopo essere stati arrestati, undici baha’i...
  5. I baha’i che educano la loro gioventù «cospirano» contro lo stato Iran: I baha’i che educano la loro gioventù «cospirano» contro lo stato L’Assemblea Spirituale Nazionale dei Baha’i d’Italia ha saputo che circa nove settimane dopo essere stati arrestati, undici baha’i...

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi