Nel Bahrain conferenze sulla pace

8 gen

bahrain-conferenze-sulla-pace

MANAMA, Bahrain, 8 gennaio 2016, (BWNS) — La strada verso la pace è lunga e difficile, ma non è inutile percorrerla. Questo è stato tra i principali messaggi offerti dalla dottoressa Sawsan El-Hady nei discorsi che ha pronunciato l’8 e il 9 dicembre, nel Bahrain.

Studiosa egiziana della lingua araba e sostenitrice della causa della pace per tutta la vita, la dottoressa El-Hady ha parlato a un centinaio di persone — accademici, autori, rappresentanti di ONG — nei due giorni della sua visita. I suoi discorsi, che sono stati seguiti da vivaci discussioni tra i partecipanti, hanno esaminato temi come la promozione della pace alla base, il ruolo dell’individuo nella promozione di una società armoniosa e il prezioso contributo delle donne alla pace.

Pur riconoscendo le sfide formidabili che l’umanità deve affrontare, i discorsi della dottoressa El-Hady hanno offerto una promettente visione del futuro. Ma molto, ha sostenuto la dottoressa, dipende dalla costruzione delle basi per una coesistenza armoniosa tra le diverse popolazioni.

«Per creare una società caratterizzata dalla coesistenza pacifica occorre uno sforzo persistente», ha detto.

Il progresso verso la pace, ha spiegato, non potrà raggiungere il proprio obiettivo senza affrontare la questione della giustizia nella società.

Ha parlato anche dell’importanza di creare un’unità, basata sul riconoscimento della nostra comune umanità.

«L’unità, uno dei requisito della pace, assume un significato nella consapevolezza del valore della nostra diversità e nell’apprezzamento dei doni unici che ogni persona offre al mosaico dell’umanità».

Il movimento verso una società più pacifica richiede una rivalutazione del ruolo della religione, ha ulteriormente spiegato la dottoressa El-Hady. Anche se la religione è stata distorta e usata per fini nocivi, la dottoressa ha affermato che essa può cambiare i modelli del pensiero e dell’azione, instaurare un senso di identità umana comune e promuovere un carattere morale e una visione universale.

La dottoressa El-Hady, che è baha’i, è una delle prime donne che si è laureata nell’Università Al-Azhar del Cairo, un’istituzione rinomata per essere la più antica università in Egitto e considerata da molti come il principale centro di letteratura araba e di cultura islamica nel mondo. Durante la sua brillante carriera la dottoressa El-Hady ha contribuito a introdurre programmi arabi nelle università di diversi paesi. Le sue conferenze sono state organizzate in collaborazione con la Società baha’i del Bahrain, un’ONG di ispirazione baha’i che promuove la pace e l’armonia sociale.

Queste conferenze fanno parte di un discorso crescente nel Bahrain sulla convivenza pacifica.

Per leggere l’articolo in inglese on-line, visualizzare fotografie e accedere ai link si vada a: http://news.bahai.org/story/1093

Altri articoli collegati:

  1. Esplorando le nuove frontiere del sapere sulla pace Il nuovo titolare della Cattedra baha’i per la pace mondiale ha descritto alcuni aspetti dei futuri sviluppi del programma. La professoressa Hoda Mahmoudi ha parlato nel suo discorso inaugurale, pronunciato...
  2. Esploriamo i fondamenti della pace COLLEGE PARK, MARYLAND, United States, 24 dicembre 2015, (BWNS) 30 anni fa la Casa Universale di Giustizia ha pubblicato La promessa della pace mondiale, un’innovativa dichiarazione indirizzata ai popoli del...
  3. Il direttore dell’UNESCO inaugura una piazza per la tolleranza e la pace in Haifa Nel Medio Oriente, Haifa è nota come una città con le maggiori diversità etniche e religiose della regione, essendo abitata da ebrei, cristiani, musulmani, drusi e baha’i. Nella sua prima...
  4. Prende piede nel mondo arabo un nuovo discorso sulla coesistenza religiosa Prende piede nel mondo arabo un nuovo discorso sulla coesistenza religiosa Nel mondo arabo incomincia a prende forma una nuova discussione su come sia possibile vivere in pace accanto ai...
  5. I capi religiosi chiedono di impegnarsi per l’ambiente, la povertà e la pace I capi religiosi che si sono incontrati in Canada sono stati esortati ad assumere «una guida e un impegno ispirati» per fermare la povertà, proteggere l’ambiente e porre fine ai...

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi